Come proteggersi dal Coronavirus, ecco i 7 consigli utili

Share

Il coronavirus è divenuto un’emergenza sanitaria pubblica di rilevanza internazionale, sono migliaia i morti e centinaia di migliaia le persone infettate (la SARS causò 774 decessi in totale). Quindi, come proteggersi dal coronavirus?

 

La brutta notizia è che molti centri per il controllo delle malattie infettive si aspettano che questo virus continui a diffondersi oltre il 2020 in ogni parte del mondo.

 

Ecco cosa rende questo ceppo virale così insolito e cosa puoi fare per proteggerti.



Perché il coronavirus è diverso da altri virus?

Esistono molti tipi di coronavirus, compresi alcuni che causano il raffreddore comune.
Ma questo ceppo mortale è chiamato “nuovo” coronavirus (Sars-CoV-2 o nCoV-2019) perché non era mai stato identificato nell’uomo in precedenza.

Questo nuovo virus è insolito per diversi motivi:

  • Gli scienziati ritengono che questo tipo di coronavirus sia passato da un animale a un essere umano, il che lo rende raro.
  • Dopo il primo contagio il corona virus è diventato trasmissibile da umano a umano, il che è ancora più raro.
  • Una persona infetta potrebbe non mostrare i sintomi fino a 14 giorni dopo l’esposizione, alcune fonti riferiscono 21 giorni.
    Questo è allarmante perché una persona infetta potrebbe non mostrare alcuni sintomi per un lungo periodo, durante il quale sarebbe comunque infettiva per le altre persone. Come è accaduto in Italia.

Come proteggersi dal coronavirus?

Per difendersi dal coronavirus, in linea generale, bisognerebbe prendere gli stessi accorgimenti adottati per un qualsiasi raffreddore o influenza stagionale, hanno dichiarato le autorità e gli organi competenti. Ma non essendo il coronavirus una normale influenza stagionale è consigliato prendere alcuni accorgimenti riportati qui di seguito.

 

ECCO SETTE CONSIGLI

  1. Lavarsi spesso le mani con acqua e sapone liquido disinfettante (lo trovi qui) per almeno 20 secondi
  2. Usare una mascheria protettiva quando si esce da casa. Ne esistono varie tipologie, ma quelle usa e getta comuni in tessuto sono inefficaci. Ecco varie tipologie
  3. Se possibile, mettere dei guanti usa e getta in lattice quando ci si trova fuori di casa (qua un buon prodotto).
  4. Soprattutto quando si è fuori dalla propria abitazione non bisoga mettere le mani in bocca per nessun motivo.
  5. Se si pensa pensa di essere stati vicino a persone con sintomi sospetti, meglio lavare gli indumenti in lavatrice con un detersivo disinfettante (come questo).
  6. Se ci si sente male, bisogna coprire tutta la bocca e il naso quando si tossisce o starnutisce. Ma non con le mani, bensì con la mascherina. O, piuttosto, usa il gomito piegato o un fazzoletto che viene buttato subito dopo.
  7. L’OMS raccomanda inoltre di stare ad almeno 2 metri di distanza da chiunque possa avere sintomi simili a influenza/raffreddore.

NOTA – I consigli appena descritti hanno il fine di tutelare se stessi ma, soprattuto, gli altri. Come descritto sopra, il virus va trattato come una normalissima influenza stagionale, senza nessun panico. Detto questo, è buona norma, prendere accorgimenti per limitare la diffusione di questo virus, così come sarebbe corretto contenere il diffondersi anche di un banale raffreddore. La priorità, in casi di emergenza sanitaria, è proteggere e tutelare i più deboli.

ATTENZIONE – Negli ultimi giorni i produttori e distributori di mascherine e saponi disinfettanti hanno attuato una politica speculativa sulla vendita, facendo lievitare il prezzo di questi prodotti a livelli davvero disonesti.
Segnaliamo che una mascherina, dotata di filtro, non dovrebbe superare il prezzo di 10 € così come un prodotto igienizzante per le mani non dovrebbe essere venduto a più di 4 € .

Cosa accade in Italia e nel mondo?

L’area del basso lodigiano (Codogno) è certo che sia stato il centro del focolaio iniziale. Si ritiene che a portare il virus sia stato un italiano che non ha effettuato i controlli sanitari dopo un viaggio in Cina. Ma l’informazione non è stata accertata.

Nella mappa che segue si può vedere come il virus sis ia diffuso nel mondo e con quale velocità.

 

Come difendersi dal coronavirus” width=

 

Il virologo Roberto Burioni, sul suo sito Medical Facts, afferma: “I casi di coronavirus in Italia aumenteranno“.

Rimani aggiornata/o, ecco qui ecco qui le ultime notizie in diretta.



Esiste una cura per il nuovo coronavirus?

No, i pazienti possono essere curati e possono riprendersi dai loro sintomi, ma non esiste ancora una cura nota per il nuovo coronavirus. Attualmente la risposta immunitaria è l’unica cura.

É stato creato un vaccino per il corona virus?

Gli scienziati stanno lavorando a un vaccino, ma non ci sono previsioni che facciano pensare che sarà pronto a breve.

Commenta con il tuo account Facebook

Related Posts
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



Energie in Equilibrio sui social

© 2020 Energie in Equilibrio

Enable Notifications    OK No thanks

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Energie in Equilibrio maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi